7 step per una festa “WOW” che stupisca tutti.

Ecco come organizzare la giornata in modo da stu­pire tutti i tuoi invitati dal momento in cui arrivano alla location fino a quando se ne vanno via (esausti per essersi divertiti) ma con il sorriso stampato in fac­cia.

Per prima cosa devi assicurarti di saper curare i 7 step per una festa che spacchi e che lasci tutti a bocca aperta .

Quali sono? Ora te li descrivo!

1 – APERITIVO

Partiamo dall’arrivo alla location di tutti i tuoi ospiti che si aspettano il classico mortorio.

Per sorprenderli devi accoglierli con un piacevole sottofondo musicale che li porti già dentro la festa e che renda la conversazione e l’atmosfera piacevo­ le.

2 – INGRESSO AL BANCHETTO

Dopo aver fatto rilassare e ambientare gli ospiti è il momento della tua entrata in scena.

In questo momento devi scegliere una canzone alla quale sei, particolarmente, legata che emozioni an­che i tuoi invitati e che li faccia esplodere in un grande applauso.

Immagina di essere, letteralmente, travolta da un’ondata di affetto proprio nel momento in cui scendi dalla macchina e già respiri l’aria di festa ve­dendo sorrisi ovunque.

3 – INGRESSO IN SALA PER IL PRANZO O PER LA CENA

Un ingresso in sala originale e d’impatto è il modo migliore per cominciare i festeggiamenti: anche (e soprattutto) nei matrimoni, la prima impressione conta davvero moltissimo.

L’ingresso in sala è decisivo su come l’invitato giudi­ca il tuo matrimonio: è il biglietto da visita della festa e deve dare una piccola anteprima di quella che sarà l’esperienza che i tuoi invitati vivranno nel corso della giornata che diventerà un crescendo di espe­rienze.

Ti è mai capito di partecipare al classico Matrimonio dove, all’ingresso in sala degli sposi, eri seduta e hai fatto solo da soprammobile?

Solitamente, infatti, quando gli sposi entrano in sala vengono accolti al tavolo, con una  noia  bestiale  e con un sottofondo musicale scontato e non impat­tante, dagli ospiti che  fa n no, semplicemente, da spettatori e non partecipano, attivamente, a questo momento.

Come ti sentiresti in quel momento e, soprattutto, come ricorderebbero il tuo ingresso in sala i tuoi invi­ tati dopo tutti i soldi, il tempo e lo stress investiti per regalarli un’esperienza indimenticabile che lasci il se­gno?

Sai che, lì fuori, nessuno te lo dice ma corri un gran­ de rischio?

Se l’anteprima della tua festa è morta e  banale i tuoi ospiti etichettano, fin da subito, il tuo matrimo­nio come “NOIOSO” e, difficilmente, cambieranno questo giudizio nel corso dell’evento.

Chi ben comincia è a metà dell’opera e, soprattut­to, non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione.

Immagina di essere la protagonista, al centro della scena, e tutti intorno che ballano e fanno festa insie­me a te già dal tuo ingresso in sala, bella sensazione vero?

Se vuoi lasciare, nella mente di tutti i tuoi ospiti, il ri­cordo di una festa indimenticabile devi rompere gli schemi e coinvolgerli, fin da subito, dentro la tua fe­sta!

Come fare? Progettando un ingresso in sala, in sti­le CONTEMPORANEO, con musiche moderne e rit­mate, che si discosti nettamente dal  classico  ingres­so stereotipato e serioso! !!

La scelta musicale , in questo caso, è fondamenta le ma non basta: ciò che fa tutta la differenza  del mondo è che ci sia una personalità carismatica in grado di trasmettere un entusiasmo travolgente che coinvolga gli invitati, in modo spontaneo e na­turale , come un’onda a che, all’improvviso , ti trascina e ti trasporta senza che tu te ne accorga!

Inoltre, per rendere ancor più scenografico il mo­ mento, devi preoccuparti di distribuire, al momento giusto, dei palloncini colorati che creano un’atmosfera variopinta, in un clima di festa e di allegria, dove giovani, anziani e bambini ti accolgono alla grande e gioiscono insieme a te.

4 – IL PASTO

Il pranzo o la cena nuziale è un momento  di assolu­ta convivialità ; tutti devono poter scambiare qualche chiacchiera senza dover urlare ed è importante che la musica non disturbi ma anzi, al contrario, agevoli la conversazione.

E’ fondamentale , per evitare che gli ospiti si annoino e si addormentino,  poterli  sorprendere  tra  una  por­tata e l’altra con esperienze coinvolgenti che li fac­ciano scatenare.

5 – IL PRIMO BALLO

Il primo ballo è un classico intramontabile, un mo­ mento romantico ed emozionante!

Quando farlo? Dipende! Da cosa? In generale da come sta andando la giornata, se ci sono momenti morti oppure no.

Devi sfruttare momenti di pausa o di passaggio da una fase ad  un’altra  del ricevimento, senza spezza ­re l’energia di divertimento che può essersi creata in modo naturale.

Mi spiego meglio. Se ad un certo punto della gior­nata parte, spontaneamente, la festa e tutti si stan­no divertendo ballando scatenati, è un peccato in­terrompere l’energia frizzante del momento per fare un ballo lento perché, probabilmente, dopo non ballerebbero più o comunque sarebbe difficile farli ripartire.

Devi sfruttare un momento nel quale si deve, co­munque, interrompere ogni attività, perché ad esempio stanno arrivando i secondi e ci si deve tornare a sedere .

Se invece fra i primi e i secondi non succede nulla e le persone stanno quasi per annoiarsi, allora ben venga il primo ballo degli sposi che riaccende tutta l’attenzione necessaria per rivitalizzare la festa.

Il momento giusto devi deciderlo, quindi, in base al­ l’andamento della giornata.

In generale, comunque, possiamo individuare dei mo­menti più adatti di altri e sono:

 • fra i primi e i secondi, perché in maniera naturale, si tende a fare una pausa;

 • dopo i secondi perché c’è altro tempo da riempire.

I momenti meno adatti sono:

• durante l’aperitivo perché sarebbe dispersivo e non ci sarebbe la giusta atmosfera;

• fra i due primi, perché il catering tende a non interrompere il servizio;

• Il dopocena, cioè dopo aver mangiato la torta, perché diversi invitati vanno via e si perde la par­tecipazione di tutti.

Se non sei predisposta ad aprire le danze con il clas­sico lento, puoi sorprendere i tuoi ospiti  organizzan­do qualcosa di alternativo ed originale come per esempio il Wedding Dance“.

Una soluzione simpatica, che ti assicura il decollo im­mediato della festa, è quella di creare un effetto sorpresa.

Puoi partire con un romantico sottofondo musicale che ti accompagni nel tuo primo ballo per una buo­na metà della canzone scelta ma che, improvvisa­ mente, si trasforma in una musica super scatenata!

Fidati: tutti, ma proprio tutti, dai bambini ai più at­tempati, iniziano a ballare con te!!!

6 – IL TAGLIO DELLA TORTA

Il taglio della torta è il momento più atteso di ogni ri­cevimento nuziale che corona tutta la giornata del matrimonio e, in questo caso, devi preoccuparti di richiamare l’attenzione, degli ospiti, creando l’atmo­sfera giusta, attraverso il sottofondo musicale giusto, che sia in armonia e in sintonia con il momento e che sia in grado di enfatizzare le emozioni e di coin­volgere i tuoi parenti e i tuoi amici.

Puoi far partecipare, attivamente, i tuoi invitati fa­cendoli fare da cornice luminosa distribuendo le scintille e facendoli disporre in cerchio attorno a te.

7 – IL PARTY SERALE

Il momento del party serale è la degna conclusione di una festa travolgente e bisogna concluderla alla grande!!!

Infatti, è un momento nel quale devono scatenarsi tutti fino a notte fonda ed è sempre un piacere ve­dere lanciarsi nel ballo invitati di tutte le età: genito­ri, nonni, zii e soprattutto gli amici.

Se il tuo obiettivo è quello di far divertire amici e pa­renti di varie età, per chiudere la festa al Top, è inuti­le preparare una playlist preconfezionata, perché devi capire quali canzoni e quali generi selezionare in base al coinvolgimento del pubblico.

In questo modo sei certa di fare una bella figura  con tutti i tuoi invitati, dai nonni agli amici, più scate­nati.

 

Ecco quindi i 7 step che servono per una festa “WOW” che lasci tutti a bocca aperta.

Seguendo questi consigli riesci a stupire e a far di­vertire tutti i tuoi ospiti facendoli vivere un’esperienza che non hanno mai vissuto.

 

Questo è l’unico modo per far ricordare questa gior­nata come uno dei migliori matrimoni a cui abbiano mai partecipato evitando di vedere ospiti stanchi, annoiati e con la voglia di darsela a gambe!


leggi
anche
altri
articoli

 - 
English
 - 
en
French
 - 
fr
German
 - 
de
Russian
 - 
ru
Italian
 - 
it